Moby pubblica un album a sorpresa ed è in download gratuito


L’email di Moby arriva nella posta a sorpresa. Mittente, puntualissimo, John Miller, il responsabile dello staff (è un falso, ovviamente) che alla Casa Bianca cura le relazioni pubbliche di Donald Trump, il Presidente degli Stati Uniti. Il testo dice, tra le altre cose, in un inglese molto colloquiale con parole scritte solo in caratteri minuscoli o solo in caratteri maiuscoli: “È come se odiassero l’America e pensassero che NON È DI NUOVO GRANDE. Così, non ascoltate questo disco, proprio come farò io, anche se lo regalano“.

Nuovo album a sorpresa, per Moby: “More fast songs about the apocalypse” è il seguito di “These Systems Are Failing”, pubblicato lo scorso autunno. E non solo il musicista newyorchese ha deciso di regalarlo, ma ha deciso di promuoverlo alla sua maniera, con un falso comunicato stampa “From the desk of the White House”, come se l’avesse scritto l’ufficio stampa di Donald Trump, con tanto di logo (sbarrato).

Per scaricarlo seguite questo indirizzo.