Verona – Torino: il pronostico favorisce il Toro


La sfida fra Verona e Torino, che si disputerà domenica 25 febbraio 2018 alle 15:00 al Bentegodi, possiede contorni ben definiti, ancor prima del fischio d’inizio. L’Hellas Verona, diretto da Fabio Pecchia è al penultimo posto in classifica, quindi, l’obbiettivo della squadra è la lotta strenua per la salvezza. Dall’altra parte, il Toro di Walter Mazzari viene da una sconfitta subita contro la Juventus: un derby amaro che si è concluso con un secco 0-1. Respingere la Serie B da un lato e lottare per l’ingresso nella coppa europea dall’altro, che per il Torino dista appena 5 punti.

Hellas Verona vs. Torino: le probabili formazioni

Il Verona, con ogni probabilità scenderà in campo con la solita formazione del 4-3- 3. In porta ci sarà Nicolas: Pecchia, verosimilmente, schiererà in campo Boldor, Caracciolo, Vukovic, Fares, Romulo, Valoti, Matos, Kean, Calvano e Petkovic. Zaccagni è fra gli indisponibili, come Ferrari, Bianchetti e Cerci.

Anche Mazzari, dal canto suo, scenderà in campo con un 4-3- 3. Presumibilmente, l’allenatore dei granada schiererà in campo De Silvestri, Burdisso, N’Koulou, Molinaro, Rincon, Obi, Baselli, Bellotti, Iago Falque, Niang e Sirigu. A differenza di Pecchia, Mazzari ha tutta la squadra a disposizione e nessun squalificato.

Le statistiche di Verona – Torino

Guardando al passato recente, le ultime 3 partite che si sono disputate fra Verona a Torino sono finite con un pareggio. L’ultima vittoria del Verona sul Torino nel campionato di serie A risale al 1987: da quel momento le due squadre hanno totalizzato due pareggi, mentre il Toro è riuscito a portarsi a casa i tre punti per sei volte.
Il Verona non riesce a pareggiare in casa in questo campionato da settembre: il pareggio lo ha realizzato contro la Sampdoria, per il resto ha totalizzato sette sconfitte e due vittorie.
Dal canto suo il Toro, durante il campionato di serie A 2017/2018 ha invece conquistato 12 pareggi, e risulta imbattuto da sei trasferte di fila: la storia ci dice che la quadra granata non raggiunge le sette trasferte imbattute dal 1992. Statisticamente parlando i granata, inoltre, segnano più gol durante il primo tempo, mentre il Verona è quella che presta maggiormente il fianco alle conclusioni degli avversari.
C’è però anche da dire che il primo gol messo a segno da Kean con il Verona è stato segnato proprio nella gara d’andata contro il Toro, mentre il Verona sembra essere il bersaglio preferito da Niang che in serie A ha segnato tre gol proprio ai gialloblù.

Il pronostico: 2

Dovendo fare un pronostico e avendo gli occhi puntati sulle statistiche non potremmo che consigliare un 2 secco. Unibet, ad esempio, dà il 2 del Toro a 1,73, una quota abbastanza alta per una partita praticamente già scritta. Volendo azzardare si può tentare nel risultato esatto 0-2, che i bookmaker danno a 9.00, oppure per non correre rischi è meglio affidarsi a un Over 0.5 nel primo tempo, che è dato a 1.29.