Vende ghiaccioli a 89 anni, la rete lo manda in pensione raccogliendo 250.000$


Il suo carretto di gelati ha girato per oltre 20 anni fra le vie dei quartieri residenziali di Chicago. Il suo volto era diventato familiare ai bambini e ai loro genitori che d’estate circondavano quel banchetto su quattro ruote carico di ghiaccioli. Ogni giorno, dalla mattina presto fino alle otto di sera e con qualsiasi tempo: pioggia, sole, gelo, neve.

A comprare i coloratissimi ghiaccioli messicani (le “paletas”) sono soprattutto i più piccoli. Fino a qualche anno fa, anche la moglie aiutava Fidencio. Poi si è ammalata: ora è costretta a rimanere in casa. La malattia è arrivata dopo che lo scorso luglio la coppia ha perso l’unica figlia. Ora Fidencio e la moglie devono prendersi cura dei due nipoti.

C’erano tante spese e non riuscivo più a pagare le bollette“, ha raccontato l’uomo alla Bbc. Per questa ragione è stato costretto a ritornare per le strade di Little Village, quartiere abitato in prevalenza da messicani. Ma in questa malinconica storia, un bel giorno entra però un uomo che cambia per sempre la vita di Fidencio.

Joel Cervantes sta guidando lungo una strada del suo vecchio quartiere quando nota l’instancabile anziano. Lo osserva a lungo, ne rimane colpito, vuole aiutarlo. “Sembrava soffrisse eppure non aveva alcuna intenzione di arrendersi“, ha detto Cervantes al Chicago Tribune. Sceso dall’auto, ha comprato 20 ghiaccioli e gli ha dato 50 dollari. Poi ha postato su Facebook una foto del venditore di gelati.

Il responso degli amici è stato immediato. Al di là dei messaggi di solidarietà e di affetto per quell’uomo, è nato qualcosa di più ossia una vera e propria raccolta fondi promossa attraverso la pagina GoFundMe per aiutare l’uomo e la sua famiglia. L’obiettivo iniziale era quello di raccogliere 3mila dollari, ma nessuno si sarebbe aspettato una risposta così accorata e soprattutto fruttuosa: in quattro giorni si è arrivati a superare la somma di 200mila dollari.

La coppia ha ringraziato per il generoso aiuto offerto, ma ha poi rifiutato il denaro e deciso che quei soldi sarebbero andati in beneficenza. “Fidencio è un grande lavoratore ed è un uomo generoso. Tutti gli hanno consigliato di fermarsi, ma lui vuole continuare. È determinato come un bambino“, ha raccontato il suo datore di lavoro. Infatti l’uomo non ha smesso di lavorare e ogni giorno continua a spingere il suo carrello di gelati.

9k

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!