Uno strano “punto freddo” nello spazio potrebbe dimostrare l’esistenza di universi paralleli


Un particolare rilevato dagli studiosi fa credere che possa esistere un mondo parallelo. Alcuni scienziati hanno trovato un’insolito punto d’ombra nello spazio che potrebbe essere il varco per un mondo parallelo, appunto.

L’analisi mostra un punto dello spazio particolarmente freddo e ombroso che emette delle radiazioni, come riporta anche Metro, un particolare che ha allertato diversi studiosi che hanno ipotizzato la collisione del nostro universo con un altro. Ad elaborare la teoria è stato il professor Tom Shanks deell’università di Durham che ha ipotizzato che i rilevamenti fatti negli ultimi giorni potrebbero dare una spiegazione scientifica alle teorie degli universi paralleli.

Si tratta della teoria per la quale, quella che viene definita dagli scienziati “zona fredda” dell’universo possa essere generata da un universo parallelo. La radiazione cosmica di fondo (CMBR), ciò che resta del Big Bang, copre infatti tutto il cosmo ad una temperatura di 2,73 gradi sopra lo zero assoluto (-270,43 gradi Celsius), ad eccezione di questa anomala “zona fredda”, dove la temperatura è più fredda di 0,00015 gradi rispetto a ciò che la circonda.

Tale anomalia, dunque, potrebbe essere generata da un universo parallelo che lascerebbe la propria ‘impronta’ su questo punto specifico dell’universo. Se confermata, questa tesi sarebbe la prima prova empirica dell’esistenza di un universo parallelo e fornirebbe un supporto a quella che viene definita teoria delle stringhe.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!