Un’ex – impiegata di Vogue ha creato un motore di ricerca dedicato alla moda


Alexandra Van Houtte ha passato tutta la sua carriera a sfogliare un numero infinito di immagini dalle passerelle di tutto il mondo. Come fashion assistant presso gli uffici di Vogue, Grazie e Glamour a Parigi il suo lavoro consisteva nel ricercare i look più importanti di tutte le fashion week del mondo. Tenendo presente che ad ogni sfilata si presentano centinaia e centinaia di abiti, il suo impiego la costringeva a dover scartabellare per ore infinite alla ricerca di un particolare abito, per soddisfare la richiesta degli editor che avevano bisogno delle immagini per pubblicare gli articoli.

Così la Van Houtte, originaria del Regno Unito, ha deciso che non ne poteva più: “Non avevo più energie! Ci sono troppe collezioni ogni anno, troppi stili diversi e non c’era niente che poteva aiutarmi nella ricerca. Il mondo della moda è all’avanguardia su tantissimi aspetti, ma quando si tratta di cercare le collezioni e gli abiti, non esiste un sistema che funzioni come IMDB per il cinema”. Si è licenziata da Vogue nel 2015 per poter creare TAGWALK, il primo motore di ricerca per il fashion al mondo.
Lanciato nel gennaio del 2016, il sito aiuta l’utente a cercare outfit e abiti delle varie Fashion Week dividendoli per brand, stagioni, materiali, stile, città e trend. Insomma TAGWALK è una sorta di Google per la moda, che permette di risparmiare tempo e fatica.