Un giornale norvegese denuncia Mark Zuckerberg per “abuso di potere”


Dear Mark Zuckerberg,” ecco la prima pagine dell’Aftenposten, il giornale più importante della Norvegia che potrebbe essere paragonato in Italia a La Repubblica o Corriere della Sera.

In una lettera aperta, Espen Egil Hansen, il direttore del giornale accusa Facebook e il suo fondatore di abuso di potere e di minacciare la libertà di espressione. Questa denuncia arriva dopo la decisione di Facebook di cancellare la foto della famosa bambina in lacrime durante la guerra del Vietnam, scattata da Nick Ut. La fotografia era stata inserita in un post Facebook scritto dall’autore norvegese che sottolineava l’importanza delle foto storiche per documentare i conflitti militari.

aften

Sono arrabbiato, deluso, e a dir la verità anche spaventato, di come state impostando la nostra democrazia”, scrive Hansen, chiamando Zuckerberg “l’editore più potente al mondo“.

Il diritto e il dovere di un media e di condividere informazioni importanti con i lettori, anche se non dovesse essere piacevole, “e questo lavoro non dovrebbe essere realizzato da un algoritmo codificato negli uffici di Facebook in California“, ha continuato il giornalista.

Ha poi aggiunto che consentendo ad algoritmi di censurare una foto “solo perché una minorità di persone potrebbe essersi offesa vedendo un bambino nudo“, Facebook rende il mondo più aperto e connesso, questo certo, “ma soltanto in un modo totalmente superficiale“.

Potete leggere la lettera integrale qui.