Twitter non è più limitato a 140 caratteri


Twitter va ufficialmente oltre i 140 caratteri: anticipata a maggio, la “rivoluzione” dei cinguettii diventa realtà, anche per gli utenti italiani. Ieri sera il microblog ha annunciato che d’ora in poi contenuti come link, foto, immagini animate, video, sondaggi, citazioni di altri tweet non saranno inclusi nel conteggio dei 140 caratteri del “cinguettio”.

Nati come semplici messaggi di testo, dal carattere immediato e incisivo, nel corso dell’ultimo decennio i tweet si sono evoluti con l’ingresso di foto e filmati, di dirette via Periscope e tanto altro. Tutti elementi, aveva ammesso la stessa compagnia a maggio ufficializzando la novità, che hanno favorito «l’espressione creativa» ma al contempo hanno ridotto troppo lo spazio disponibile per le parole.

Twitter ha compiuto a marzo un compleanno importante – 10 anni – ma anche un pò amaro. Anche le entrate stimate per il terzo trimestre sono inferiori alle previsioni degli analisti di Wall Street: da 590 milioni a 610 milioni di dollari, rispetto ad attese per 678 milioni. Il bacino di utenti a luglio è cresciuto, con una media mensile di 313 milioni di persone.