Trump Dating, il Tinder per sostenitori di Trump


Negli Stati Uniti sono nati Trump.Dating e TrumpSingles, ritrovi online di single in cerca di un partner… repubblicano. Nella homepage di Trump.Dating (il cui simbolo riproduce la pettinatura del presidente) è ritratta una coppia che indossa i cappellini con lo slogan “Make America Great Again”.

Nella sua mission dichiarata sul sito, Trump.Dating nota che le convinzioni politiche sono spesso barriere insuperabili nella genesi di nuove relazioni: “Cercando un potenziale partner su altri siti di incontri, non è insolito vedere messaggi come «No sostenitori di Trump» oppure «Orgogliosamente di sinistra»“. Il nuovo servizio, invece, si prefigge di “distruggere il gioco del dating e dare la possibilità ad americani delle stesse idee di incontrarsi senza l’imbarazzo delle prime conversazioni a tema politico“.

Trump.Dating chiede agli utenti di elencare il loro stato civile con opzioni che includono single, sposato, separato, vedovo, in una relazione aperta; ma non i diversi genere sessuali.

Quando Trump.Dating chiede di specificare la propria appartenenza etnica, le cose si complicano: accanto a “Bianco/Caucasico” si trovano “Scandinavo”, “Mediterraneo” ed “Europeo occidentale”, oltre a un “Eskimo” che è considerato un insulto dalle persone di origine Inuit che vivono in Canada e Groenlandia.