Trovata in un castello abbandonato una flotta perduta di Alfa Romeo


Quindi c’è un “barn find” – il termine usato per scoprire le macchine perdute senza prezzo che siedono in un garage coperto di polvere – e poi c’è un “castello trovato”. Questa è la storia un po’ più singolare di sei auto sportive Alfa Romeo degli anni ’60 scoperte sotto uno splendido castello abbandonato in Belgio.

In una mattina d’inverno prima dell’alba del 2012, un gruppo di esploratori di luoghi abbandonati è entrato nel parco del Kasteel van Heers (Castello di Heers), un castello del XIII secolo a est di Bruxelles. Il monumento protetto era stato lasciato a decadere dai suoi proprietari che hanno lottato per mantenere la sede dei loro nobili antenati. Nonostante anni di appelli, il governo fiammingo ha sequestrato il castello e tutto il suo contenuto dai fratelli Desmaisières nel 2007 per non aver eseguito i lavori di riparazione dell’edificio protetto.

Anche dopo la confisca del castello, le auto continuarono a raccogliere polvere nel seminterrato per almeno altri cinque anni quando gli esploratori di luoghi abbandonati inciamparono su di loro nell’oscurità nel 2012. Tra le auto c’era un prototipo Alfa Romeo, che si credeva fosse stato costruito da uno dei fratelli che possedevano il castello. Negli anni ’60, Michel Desmaisières si è dilettato nelle corse e gli archivi mostrano un record di lui che partecipa a una gara con quel prototipo nel 1964.

Infine, nel 2015, le Alfa sono stati portati all’asta e venduti per un totale di 117.000 euro. Uno è andato agli eredi della compagnia Alfa Romeo e un altro al bassista di una famosa band.