A Torino, un palazzo in rovina riprende vita grazie ad un progetto artistico


A Torino, il condominio di Via La Salle 16, nel quartiere di Porta Palazzo, ha oggi un aspetto fatiscente e di abbandono; ma non rimarrà così per molto. Grazie ad un interessante progetto, l’associazione vincitrice di due bandi per la rigenerazione urbana, la Kaninchen-Haus, intende ridare vita a questo stabile tramite l’arte.

via la salle

Il condominio di Via La Salle diventerà infatti il primo museo-condominio. Oltre ad una collezione d’arte comune a tutto il palazzo, si organizzeranno nello stabile mostre, laboratori, letture, workshop, e tantissime altre attività culturali e creative. Gli artisti che daranno vita alle opere del museo-condominio di Via La Salle saranno scelti da un gruppo di curatori: in questi giorni si è chiusa la call internazionale per formare la comunità artistica che abiterà negli appartamenti del palazzo. Sono arrivati oltre 440 progetti, confermando il successo preliminare dell’iniziativa.

Queste sono state le dichiarazioni di Brice Coniglio, fondatrice della Kaninchen-Haus: “Oggi i 200 residenti di via La Salle, provenienti da diversi Paesi, abitano in uno stesso spazio. Il nostro obiettivo è farli diventare una comunità. Vogliamo che le persone migliorino le loro relazioni grazie all’arte, capace di produrre un cambiamento estetico, sociale e culturale. E che si prendano cura dello stabile, che abbiamo chiamato “Fucina 16” in onore all’antico nome della via.

Per il momento, sono già iniziati i lavori di rinnovamento dello stabile, per quanto riguarda la portineria, il coertile e quella che sarà la futura galleria d’arte, situata al piano terra del condominio di Via La Salle.