Annunciata la scoperta di un tempio azteco sotto Città del Messico


In una zona centralissima della parte storica di Città del Messico, gli archeologi hanno rinvenuto un tempio risalente al Quindicesimo secolo, costruito dal popolo azteco. Gli scavi sono cominciati alcuni anni fa, dopo un terremoto avvenuto nel 1985 che devastò il centro storico. Nella zona di El Zócalo crollò un albergo, e il titolare si trovò davanti ad una scoperta che subito cedette nelle mani degli archeologi: in quell’area che sorgeva sull’antica città azteca, si trovavano i resti di un tempio dedicato al dio del vento.

Proprio oggi i ricercatori hanno confermato la scoperta del tempio e dello stadio di Ehecatl-Quetzalcoatle. Si tratta di due strutture, una 35 metri di lunghezza, l’altra (lo stadio) di estensione pari a 50 metri: qui si praticava anche una sorta di sport, lo ullamaliztli, un gioco con la palla. Si pensa che il gioco avesse un carattere rituale: fra le rovine e i resti sono state trovate, infatti, anche ossa umane, appartenenti probabilmente a vittime di sacrifici umani.

 

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!