Il tatuatore le sbaglia il nome del figlio, lei va all’anagrafe e glielo fa cambiare


In Svezia, a Kyrkhult, una mamma ha scelto di cambiare nome al figlio di due anni dopo un errore “di battitura” commesso dal suo tatuatore.

Johanna Giselhall Sandstrom, mamma svedese di due bimbi, aveva deciso di tatuarsi il nome del secondo genito. Solo dopo essere tornata a casa si è accorta che le era stato tatuato il nome sbagliato del figlio, Kelvin invece di Kevin, nonostante le fosse stato chiesto di controllare la “bozza” prima che le fosse impressa sulla pelle.

Così, superata la disperazione iniziale, ha deciso di andare all’anagrafe per cambiare il nome sui documenti del bimbo su proposta del marito, anziché dover sottoporsi ai vari trattamenti perché le venisse rimosso il tatuaggio sbagliato.

La sig.ra Sandstrom ha detto che Kelvin “non ha fatto caso” al cambio di nome dato che all’epoca aveva solo due anni, ma ha promesso di controllare “10.000 volte” prima di farsi fare il suo prossimo tatuaggio in onore di Freja, la terza figlia.