In Svezia, la cabina di vetro in cui si possono trascorrere 72 ore



In Svezia, una tassista, un giornalista, una poliziotta, un presentatore tv e un organizzatore di eventi si sono incontrati perché, a causa dello stress, non ce la facevano più: potrebbe sembrare l’inizio di un romanzo di Nick Hornby, ma non è così. Si tratta di un esperimento nato in Svezia che aveva l’obiettivo di riunire alcune persone di diverse nazionalità con professioni notoriamente stressanti, allontanarli dalle loro vite e far trascorrere loro tre giorni in una splendida cabina a vetri sul lago Animmen, in totale relax. The 72 hours cabin è un progetto svedese che punta a mostrare le meraviglie del luogo, ma che ha soprattutto l’obiettivo di migliorare la salute del visitatore.

https://www.instagram.com/p/BaGXX_0hh2_/

Visit Sweden e Turistrådet Västsverige hanno fatto costruire sull’isolotto privato di Henriksholm diverse cabine in legno e vetro tutte uguali, con all’interno la riproduzione di una camera da letto. In queste, i partecipanti all’esperimento hanno dormito per tre notti mentre, durante il giorno, si sono dedicati ad attività nella natura. Sono stati monitorati da un gruppo di team del Karolinska Institutet di Stoccolmache hanno notato: “”Il livello di stress dei partecipanti si è abbassato del 70%, così come si è avuto un miglioramento del battito cardiaco, un aumento della creatività e del benessere.”

Se l’esperienza vi attrae, potete prenotare il soggiorno qui.

https://www.instagram.com/p/BYsSppehwdr/