Questo supermercato ha tolto tutti i prodotti stranieri per lottare contro il razzismo


Pochissimi prodotti e file di corsie deserte. Al posto dei prodotti, sugli scaffali vuoti, c’erano dei cartelli con scritte come “Uno scaffale senza stranieri è così vuoto“, “Questo scaffale senza varietà è piuttosto noioso“, “Oggi in offerta: molto meno varietà” e “I nostri scaffali ora conoscono le frontiere“.

Come apparirebbe un supermercato se togliessimo dagli scaffali tutti i prodotti di provenienza straniera? Un market di Amburgo, della catena Edeka, ha deciso di sorprendere i propri clienti, facendogli trovare un ambiente spettrale, vuoto. Gli unici prodotti disponibili quelli tedeschi. L’intento del supermercato era quello di lanciare un messaggio contro il razzismo e di promuovere l’integrazione.

Senza prodotti importati, i nostri acquisti sarebbero molto più monotoni: con questo statement il supermercato tedesco Edeka intende prendere posizione contro razzismo, discriminazione e xenofobia. In un periodo storico in cui l’estremismo di destra e l’anti-europeismo rifioriscono, la reazione del supermercato tedesco ricorda che la chiusura dei confini nazionali avrebbe delle conseguenze che coloro che la auspicano probabilmente non hanno preso in considerazione.

Edeka sostiene la varietà e la diversità. Nei nostri supermercati vendiamo parecchi alimenti che sono prodotti in varie regioni della Germania – ha spiegato una portavoce della catena di supermarket – Ma solo assieme ai prodotti di altri Paesi è possibile creare la grande varietà che i nostri clienti apprezzano. Siamo contenti che la nostra campagna abbia suscitato così tante reazioni positive“.