Il suo gatto muore e lo trasforma in un drone


Bart Jansen , giovane artista olandese che dopo la morte del suo gatto , causata da un incidente d’auto, ha voluto celebrare dandogli una nuova vita volante, dato che a Orville piaceva molto cacciare gli uccellini (o così pare).

Orville , però, non è l’unico animale diventato robot. Dopo Orvillecopter (nome dato alla sua nuova creazione), che è diventato una vera e propria opera esposta al Kunstrai di Amsterdam, Jansen ha realizzato altre opere: ha trasformato uno struzzo in drone e la stessa sorte è toccata ad un topo malato di un ragazzino che lo aveva sempre avuto come animale da compagnia e sognava di vederlo trasformato in un essere volante.

Bart Jansen ha anche creato lo Sharkjet , nato da uno squalo morto per infezione batterica in un acquario locale.

Per il futuro l’artista progetta un drone in grado di ospitare un essere umano, ovviamente con la forma di un animale.