Sono stati registrati misteriosi lampi radio da una galassia lontana


Lo scorso sabato 26 agosto sono stati captati dal Green Bank Telescope in West Virginia, Stati Uniti, tra le 15 e le 17, degli strani segnali ripetuti provenienti da una galassia remota, di cui ancora non si conosce l’entità, e per cui non si hanno spiegazioni. I segnali sono definiti come ripetuti “fast radio burst” (FRB), veloci lampi radio. Nel corso della ricezione ne sono stati registrati 15 in meno di mezz’ora, una frequenza che fino ad ora non era ancora mai stata toccata.

Non si sa di preciso che cosa produca questi lampi. Un’ipotesi li riconduce alle magnetar, stelle di neutroni. Secondo un’altra teoria un po’ più fantasiosa proveniente dal Berkeley SETI Research Center, è probabile che i lampi che ci sono arrivati siano artificiali e che vengano usati come usati come un “vento che spinge le vele di sonde” per viaggi interstellari. Sempre dalla stessa galassia nana, che si trova a tre miliardi di anni luce dalla Terra, erano già giunti Frb che si sono ripetuti, ma dopo l’ultima registrazione l’attenzione degli studiosi si è fatta più grande.