In Spagna, riemerge dalle acque un borgo sommerso da 57 anni


Prima di quest’anno, l’ultima volta che il borgo spagnolo Mansilla de la Sierra ha visto la luce del sole è stato nel 1960, quindi quasi sessant’anni fa. Poi, per volere del governo, è stato sommerso dalle acque, ma è riemerso quest’estate, a causa della forte siccità che ha colpito anche la Spagna.

Mansilla de la Sierra si trova nella comunità autonomia de La Rioja. Il borgo fu “sacrificato” negli anni Sessanta per consentire l’irrigazione dei campi circostanti, e quindi fu coperto dalle acque.

Ogni anno La Rioja è fortemente colpita dal caldo, così è normale che ad agosto il livello dell’acqua si abbassi: infatti, ogni agosto, si vede comparire la punta della torretta del borgo; ma quest’anno la siccità ha toccato picchi da record, e l’intero paese di Mansilla de la Sierra è tornato a farsi vedere.

Il bacino idrico si è completamente svuotato, e si possono osservare gli edifici ormai distrutti del vecchio paese. Gli anziani che un tempo vivevano lì hanno avuto l’occasione di farsi ritorno per vedere le loro antiche abitazioni, e mostrarle ai nipoti.