Sarco, la macchina “fai da te” per suicidarsi


Philip Nitschke chiamato anche Dr. Morte e l’ingegnere olandese Alexander Bannink sono gli inventori di questa macchina. “Sarco” provoca la morte per ipossi, la condizione di carenza dell’ossigeno a livello dei tessuti dell’organismo, ed è progettato per essere portatile. Gli utenti compilano un test online per valutare la loro idoneità mentale.Una volta passato, ricevono un codice di accesso a un dispositivo Sarco che funziona per 24 ore.La morte con questo dispositivo è indolore. Non c’è sensazione di soffocamento o “fame d’aria”, l’utente respira facilmente anche in un ambiente con poco ossigeno. La sensazione è di benessere.

In Olanda la morte assistita è legale nel 2001, ma già alcuni anni prima il “Dr. Morte” aveva già somministrato un’iniezione letale a uno dei suo pazienti.

Serco è una capsula della morte portatile e costa solo mille euro. Nitschke dichiara: “L’obiettivo è renderlo disponibile a tutti. Il limite sarà soltanto la disponibilità delle nuove stampanti 3D”.