Ritrovato un quadro di Salvador Dalí scomparso da 75 anni


È stata confermata l’autenticità di un quadro di Salvador Dalí che era stato dato per scomparso da ormai 75 anni. Si tratta di un dipinto senza titolo che faceva parte di una collezione privata. Per molto tempo l’operaè rimasta nascosta, ma oggi tutti potranno ammirarla grazie alla mostra che si terrà a New York, alla Heather James Fine Art Gallery. Il quadro è stato analizzato da Nicolas Descharnes, uno dei massimi studiosi di Dalí, che ha confermato la paternità dell’artista.

Secondo lo studioso, il quadro senza titolo rinvenuto da una collezione privata sarebbe stato realizzato nei primi mesi del 1932, quando Dalí viveva ancora in Spagna con la moglie Gala. La datazione è stata possibile grazie all’analisi dei pigmenti. Sono stati svolti diversi esperimenti sul dipinto: analisi delle firme, foto ad infrarossi e ricerche d’archivio. Il quadro è stato firmato con il nome “Gala Salvador Dalí”: uno dei modi in cui il pittore rendeva spesso omaggio alla sua musa ispiratrice.

Il dipinto senza titolo di Dalí sarebbe ispirato ad una finestra esterna nella casa di Dalí e Gala a Port Lligat in Spagna, in cui i due hanno vissuto dal 1932 al 1982. Gli oggetti che si possono vedere nel quadro appaiono anche in “Morphological Echo”, realizzata nel 1934-36. Secondo gli studiosi sarebbe già stato esposto in due mostre che si sono tenute a Parigi negli anni Trenta, e ora finalmente è tornato alla luce per essere esposto di nuovo.