Chi prova repulsione per gli odori corporei è tendenzialmente di destra, lo rivela uno studio


Secondo studi scientifici chi prova repulsione verso odori come sudore, urina e altri odori corporei ha degli atteggiamenti tendenzialmente di destra. Lo studio ci dice infatti che questo sentimento di disgusto potrebbe indicare dei comportamenti discriminatori nei confronti altrui.

Questo si legherebbe all’istinto primitivo di essere a contatto con persone che potrebbero passarci malattie o anche da ambienti sconosciuti. Jonas Olofsson (dell’università di Stoccolma), uno dei creatori di questa teoria, ha affermato: “Pensiamo che gli atteggiamenti autoritari potrebbero, almeno in parte, essere radicati nella biologia”. Poi ha precisato, “Anche se il disgusto è un’emozione molto primitiva che è sicuramente radicata nella nostra sopravvivenza biologica, può ancora essere modificata”.

Olofsson e colleghi hanno studiato il problema attraverso 3 esperimenti coinvolgendo più di 700 persone reclutate tutte online. Questi sono stati sottoposti a questionari di vario genere sul loro grado di liberalismo sociale,fiscale e morale oltre al livello di disgusto verso odori corporei. I risultati hanno rivelato che l’autoritarismo di destra è collegato a un sentimento di repulsione nei confronti degli odori corporei.

Tuttavia, osserva Olofsson, indicano che non è comunque possibile valutare con precisione l’autoritarismo di una persona, o le sue preferenze politiche, in base alla sua repulsione verso gli odori corporei.