A Parigi ha aperto una casa chiusa con solo bambole gonfiabili


Dal 1946 le case chiuse sono vietate in Francia secondo la legge. Ma stanno tornando a Parigi, legalmente, ma leggermente rivisitate. Un locale ha appena aperto a Parigi e le donne che vi accolgono non sono ne più ne meno che bambole gonfiabili. Lily, Sophia e Kim ci accolgono nella loro dimora e per 89 euro potete passare un’ora con una di queste, se aggiungete 19 euro potete concedervi anche la maschera di realtà artificiale.

L’obiettivo? Creare bambole che si avvicinano al massimo alla realtà umana, sempre giocando sulla legalità della cosa. In effetti il noleggio di plastica non è per niente vietato.

Il luogo si trova nel 14esimo arrondissement ma è ancora segreto l’indirizzo esatto. Il futuro della prostituzione?