Napoli: i nuovi treni della metro non entrano nei tunnel


Non c’è pace per la Linea 6 della metropolitana leggera di Napoli, quella che collega Fuorigrotta a Mergellina. Chiusa nel lontano 2013 per i lavori di prolungamento della linea, dovrebbe tornare in esercizio entro l’anno con l’apertura delle stazioni San Pasquale e Arco Mirelli e, poi, nel 2019 quella di Chiaia. Un cronoprogramma che potrebbe saltare perché i nuovi treni previsti dal contratto non potranno essere utilizzati: lunghi 39 metri, non possono essere calati sui binari dall’unico “pozzo” di lavorazione a causa dell’eccessiva grandezza.

Al momento sono disponibili solo 6 moduli a due casse da 25 metri. Si tratta dei vecchi tram comprati per i mondiali di Italia ’90, riadattati a metropolitana, di cui, peraltro, oggi si fatica anche a trovare i pezzi di ricambio. I moduli nuovi a tre casse, previsti dal contratto, stesso modello del metrò di Genova, invece, non possono essere utilizzati, perché sono lunghi 39 metri, e non è possibile al momento farli scendere all’interno dei tunnel.

Like Darlin on Facebook!