È morto l’uomo più vecchio del mondo, aveva 146 anni


E’ morto oggi nel suo villaggio, nella provinca di Giava Centrale, in Indonesia, l’uomo più anziano del mondo. Saparman Sodimedjo, questo il suo nome, affermava di avere 146 anni. Secondo i suoi documenti Sodimedjo, noto anche come Mbah Ghoto, era nato il 31 dicembre del 1870, ma l’Indonesia ha iniziato a registrare le nascite nel 1900 e non si può escludere che ci siano stati errori prima di questa data. Anche se, secondo quanto dichiarato dalle autorità locali alla Bbc, la sua carta d’identità, postata sul sito di notizie indonesiano Libutan, è considerata valida.

Tuttavia, secondo quanto hanno detto dei funzionari proprio alla Bbc, i documenti di Sodimedjo erano giudicati validi, sulla base di diverse carte che ha presentato e di colloqui che ha avuto. Accanito fumatore fino alla fine dei suoi giorni, nonno Ghoto è sopravvissuto a quattro mogli, dieci nipoti e a tutti i suoi figli.

Lo scorso 15 aprile era morta nella sua casa di Verbania all’età di 117 e 137 giorni Emma Morano. Era la persona più anziana vivente al mondo e la quinta nella classifica di tutti i tempi. Attualmente la persona vivente più longeva è Violet Brown una donna giamaicana, nata il 10 marzo del 1900. Ha 117 anni e 48 giorni.