È morto l’orango di Sumatra più anziano al mondo



È morta Puan: l’orango di Sumatra più vecchio del mondo si è spento a 62 anni, in Australia. È stata sottoposta a eutanasia dai responsabili dello zoo di Perth, struttura che lo ospitava dal 1968, per alcune complicazioni legate all’età. Puan era conosciuta come l’orangutan più vecchio del mondo dal Guinness World Record 2016.

“Ha dato un contributo essenziale alla sopravvivenza della specie,” ha affermato Holly Thompson dello zoo di Perth. “Puan è stata la fondatrice del programma di riproduzione degli oranghi di Sumatra e il suo patrimonio genetico si trova in circa il 10 per cento delle popolazioni di oranghi sparse negli zoo di tutto il mondo”. Nel corso della sua vita, Puan ha avuto una discendenza di 54 esemplari, tra cui 11 figli.

L’orango è stato sottoposto a eutanasia per alcune complicazioni legate all’età. Era arrivata in quello zoo nel 1968, dove è rimasta fino al giorno del decesso. Era nata in una giungla di Sumatra, in Indonesia, 12 anni prima. Secondo il World Wildlife Fund, nel mondo ci sono solo circa 14.600 specie di oranghi di Sumatra. Oggi questi animali si trovano solo nella parte nord-occidentale dell’isola (il 10% della popolazione) e nel Borneo (il 90%).