A Milano, un murales di 1000 metri quadri a City Life


Davide Salvadei, in arte Eron (Rimini, 1973) ha dato vita, al parco di City Life, a Milano, ad uno dei muri più grandi del mondo. La sua opera, da poco terminata, si intitola W.A.L.L. – Walls Are Love’s Limits: un muro, dunque, che intende sfidare il concetto stesso di muro, e di barriera. Eseguito da Eron in occasione del MiArt, W.A.L.L. si sviluppa su circa centoventi metri per otto, sui quali il writer ha deciso di trasformare il muro, oggetto che fisicamente separa due zone del parco, nel soggetto stesso dell’opera d’arte.

Il muro è circondato dalla trama del filo spinato su un paesaggio desertico, nebbioso, grigio, su cui si riconoscono le silhouette di alberi e arbusti. Se ci si avvicina alle composizioni, si riescono a leggere i nomi dei cinque continenti. Al centro della composizione risalta un sole luminoso.