Messico: la terrificante isola della bambole che spaventerà anche te


Conosciuta come La Isla De Las Muñecas, o Isola delle Bambole,questa isola raccapricciante in Messico si rianimi di notte. Sembrerebbe che le bambole siano abitate dallo spirito di una giovane ragazza annegata. Sembra un film horror, giusto? Ma questa è la vita reale. E se hai il coraggio di visitare, puoi trovare il posto infestato nei canali Xochimilco, appena fuori Città del Messico.

La storia racconta che un uomo di nome Don Julián Santana lasciò sua moglie e suo figlio negli anni ’50 e si trasferì sull’isola. Lì, visse da solo come unico guardiano. Un giorno, trovò il corpo di una ragazza annegata nel canale. Pare che il suo spirito tormentato non se ne andò mai da quell’isola. Con una mossa bizzarra, Santana appese la bambola della ragazza su un albero e poi continuò a coprire l’isola con più bambole in suo onore. Secondo lui, lo spirito della ragazza abitava nelle bambole e, poiché aveva una buona relazione con il fantasma, divenne ossessionato dall’appendere quante più bambole riuscisse a trovare. Santana non ha mai pulito o riparato le bambole, il che significa che la maggior parte è senza occhi e mezzo rovinata, creando un’atmosfera inquietante. Dopo 50 anni sull’isola, Santana è annegato. E in uno strano scherzo del destino, il suo corpo è stato trovato fluttuare nello stesso punto in cui affermava di aver trovato le ragazze tanti anni prima.

Guarda le foto dell’isola!