La critica del fotografo Marco Argüello alla cultura degli influencer e al loro “vomito visivo”


Marco Argüello è un fotografo di Miami, in Florida. Nella sua serie Chrome, ha deciso di rappresentare il mondo dei social secondo la sua particolare visione; o meglio, il mondo degli influencer, che personalmente non ammira. Anzi, li vede come la causa del costante “vomito visivo” che invade il mondo dei social network, e che ha ispirato il suo progetto.

Marco Argüello

Così Marco Argüello ha deciso di scattare tutti quei soggetti che nessuno troverebbe interessante; lo stesso vale per i luoghi: tutti quei posti che non finirebbero mai sul profilo di un influencer, perché troppo kitsch, o perché non considerati di tendenza. Ha realizzato gli scatti viaggiando da Miami fino in Florida con un amico, scattando su pellicola e sviluppando “on the road”, rifiutando coscientemente tutta la tecnologia usata da chi lavora con Instagram o Facebook.