Mangiare lentamente permette di dimagrire


Secondo un maxi studio condotto in Giappone e pubblicato su BMJ Open sono 3 i trucchi per dimagrire: mangiare lentamente, non fare spuntini dopo cena e non consumare alimenti nelle 2 ore prima di andare a dormire. In base a quato scoperto da Haruhisa Fukuda della Università Kyushuhi, chi ha queste 3 sane abitudini è in genere più magro, e ha un girovita più stretto. “Cambiamenti nelle abitudini a tavola possono influenzare il peso, il rischio di obesità, la circonferenza della vita,” hanno spiegato i ricercatori.

Per arrivare ad affermare ciò i ricercatori hanno esaminato i dati relativi a circa 60mila persone con diabete tipo 2 monitorate per un periodo di sei anni. Alle visite di controllo nel corso degli anni sono state chieste loro le loro abitudini di vita, tra cui appunto la velocità con cui tendevano a consumare i pasti ma anche l’uso di alcol e il loro rapporto con il sonno. Inoltre è stato chiesto loro se cenavano almeno due ore prima di andare a letto e se avevano l’abitudine di fare colazione e uno spuntino dopo cena.

Dopo aver preso in considerazione fattori potenzialmente influenti, i risultati hanno mostrato che, rispetto a quelli che tendevano a divorare il cibo, quelli che mangiavano a una velocità normale avevano il 29% di probabilità in meno di essere obesi, percentuale che sale al 42% per coloro che mangiano lentamente. Anche gli spuntini dopo cena, e il mangiare meno di 2 ore prima di andare a dormire 3 o più volte alla settimana, erano fortemente legati ai cambiamenti nel Bmi. Saltare la colazione non è apparsa un’abitudine negativa, almeno in questo senso.