Luigi di Maio è peggio di te in grammatica


Presentando la proposta di un patto che impegni tutti i partiti a dimezzare lo stipendio dei parlamentari, candidato premier grillino ha postato su Instagram la foto del foglio con il testo. “Far votare in Parlamento a tutto il gruppo che rappresento, una legge che dimezzA le indennità e introducE la rendicontazione dei rimborsi spesA”.

Il giornalista Marco Castelnuovo propone la correzione su Twitter:
“Far votare in Parlamento a tutto il gruppo che rappresento, una legge che dimezzI le indennità e introducA la rendicontazione dei rimborsi spesE”

Dunque, due congiuntivi sbagliati e l’invenzione dei rimborsi “spesa” (e non spese) nella miseria di due righe e qualche battuta.