L’illusione delle sculture che si muovono


John Edmark scultore originario di Seattle crea delle sculture che nascono sul computer e poi diventano vere grazie alla stampa 3D.

La loro particolarità sta nel fatto che aprono la capacità dell’occhio umano come oggetti plastici in continua mutazione. Questo effetto viene ottenuto grazie all’uso dell’illuminazione e della rotazione coordinate. Le sculture vengono fatte girare su un piano con una sequenza che segue la proporzione della regola aurea, la stessa che ritroviamo nella crescita di tanti elementi naturali e illuminate con luci stroboscopiche.

La velocità della rotazione e la frequenza dei flash luminosi sincronizzati danno vita a questi oggetti.