Le celebrità condividono il loro sosia nell’arte trovato con Google Arts and Culture



La nuova feature della app utilizza le tecnologie di riconoscimento facciale e deep learning già utilizzate da Google su altri servizi. Dopo aver analizzato la foto, che deve essere scattata al momento, la app cerca delle somiglianze in un quadro del mondo dell’arte all’interno dell’immenso “catalogo” del motore di ricerca.

Sebbene la nuova funzione non sia ancora disponibile per la versione italiana della app, sta avendo un grande successo in molti Paesi. Ad esempio, molte star americane hanno cominciato a condividere il loro “sosia” trovato nei quadri grazie a Google Arts & Cultures, e non si può negare che alcuni siano davvero uguali.

All kinds of things happening here

A post shared by Pete Wentz (@petewentz) on