La guida surrealista di Salvador Dalí sul vino ristampata


Tra i campi d’interesse di Salvador Dalí non c’era solo l’arte: oltre ai suoi dipinti, le fotografie, il breve lavoro con la Disney, ci sono anche due libri che parlano di cucina e di vino. Il primo è un libro di ricette, Les Dîners de Gala, da poco ripubblicato; l’altro, ancor meno conosciuto del primo, è Vins de Gala, una guida ai vini in perfetto stile surrealista. Taschen ha ripubblicato questa “bibbia” del vino uscita per la prima volta nel 1978. Le copie, allora, erano terminate in fretta e, fino a questa riedizione di Taschen, il libro non era stato più stampato.

Nella nuova edizione di Vins de Gala compaiono 140 nuove illustrazioni accompagnate dai testi di Max Gérard e Louis Orizet. Il libro è una visione di Dalí sul mondo del vino, in cui l’artista dà la propria visione classificando i vini in base all’effetto che hanno sulla mente e sulle sensazioni degli uomini: li suddivide, ad esempio, in “Vini della frivolezza”, “Vini della sensualità”, “Vini della generosità”. Di seguito, alcune delle incredibili immagini contente nel volume.