La decadente Noble Hardee Mansion, una gemma nascosta nel cuore della Georgia


La magnifica Noble Hardee Mansion è piena di pezzi d’antiquariato si trova Savannah in Georgia. Il Noble Hardee Mansion era rifinita in stile italiano e ha 15 caminetti e un balcone in ghisa e oro dipinto sui telai esterni delle finestre. Il colore dello stucco utilizzato è cambiato nel corso degli anni da grigio a rosa.

Non restaurata ma senza tempo, ancora più o meno simile al suo stato originale, la casa della prima guerra civile prende il nome dal suo primo proprietario, Noble Hardee, un commerciante di cotone che iniziò a costruire la casa nel 1860, ma morì prima del suo completamento. Durante la Guerra Civile, rimase incompiuta fino all’era della ricostruzione degli anni settanta del XIX secolo quando divenne una delle dimore più sofisticate della città, ospitando personaggi del calibro del presidente Chester A. Arthur, che visitò regolarmente il suo parente Henry Botts.

Da allora è stata associata ad un certo numero di ospiti degni di nota e, tra cui la famiglia Ashcraft (di Coca Cola) e negli anni ’40, ha fatto parte dell’Hartrong Junior College. Nel 1995, è stato utilizzato nel film Something to Talk About, con Julia Roberts, che ha usato la villa come luogo di incontro per chiedere alle donne del posto di dirle con chi stava dormendo suo marito.

Oggi è “l’ultima grande villa non restaurata di Savannah”. La vernice sbuccia, le finestre si rompono, i pavimenti scricchiolano preoccupanti, e mentre alcuni visitatori sono scioccati nel vedere la casa storica nel suo stato stanco e degradato, altri sostengono che lo stato decadente aggiunge fascino e fascino.