La bella Louise ha 100k followers su Instagram ma è solo un inganno


A prima vista quello della 25enne parigina Louise Delage potrebbe sembrare un profilo Instagram come tanti altri. Una vita perfetta, fatta di viaggi, amici, amore. Ma in ogni scatto, oltre al sorriso velato dalla tristezza, c’è un compagno fedele: un alcolico che la ragazza sorseggia in spiaggia, in strada, in casa.

capture-decran-2016-10-11-a-12-03-23

Ipnotizzati dalla bellezza di Louise e dai fasti della sua vita, tranne rarissime eccezioni, nessuno dei suoi follower si è accorto che in ciascuna delle immagini postate, c’è un elemento che non manca mai: l’alcol. Che sia una birra, un calice di vino, un cocktail, c’è sempre un bicchiere nelle foto (alcune delle quali nella gallery sopra). E questo perché Louise vuole rappresentare la prova che, senza nemmeno accorgesene, dell’alcol si può diventare dipendenti.

«È difficile parlare di alcol in Francia. Da un lato è legato ad una dimensione culturale che rimanda al piacere e alla convivialità. Dall’altro è comunque un prodotto che può far male: in Francia le persone che ne sono dipendenti sono circa un milione», sottolinea la psichiatra e additologa Amine Benyamina, sentita da Les Echos per commentare la campagnia.

capture-decran-2016-10-11-a-12-03-41

Si tratta di una campagna francese contro l’uso degli alcolici, ma nessuno dei follower se ne è accorto. In due mesi la pagina ha raccolto più di 21mila follower e oltre 50mila like. “Si ha davvero consapevolezza di ciò che guardiamo online?“, si legge in un video pubblicato per la campagna di prevenzione Addict Aide, il fondo francese che previene le dipendenze e che ha realizzato il falso profilo. “E’ facile cadere nelle dipendenze, anche seguendo l’esempio di una persona cara