Joel Meyerowitz viene inserito nella Leica Hall of Fame


Joel Meyerowitz, nato nel 1938, è stato uno dei primi fotografi a utilizzare pellicole a colori. Cominciò a fotografare negli anni Sessanta, dopo un’esperienza come art director e ispirato dalle fotografie di Robert Frank. Meyerowitz comprese però la potenza comunicativa dei colori e trasformò il colore in linguaggio. Cominciò a collaborare con diversi importanti autori – come Garry Winogrand, Tony Ray-Jones, Lee Friedlander, Tod Papageorge e Diane Arbus – e tenne diversi corsi di fotografia.

La fotografia è vedere ciò che solo tu puoi vedere. Ma come puoi sapere che ciò che tu vedi è speciale? Vedi di tutto tutti i giorni, e gran parte di ciò che vedi sembra noioso, vero? Alcune volte però vedi qualcosa che ti blocca il respiro, non è così?“.

Dalla street photography a New York, ai paesaggi in grande formato nel New England, alla storica ed esclusiva documentazione delle rovine di Ground Zero. Joel Meyerowitz, 75 anni, è stato uno dei primi sostenitori del colore, uno che sapeva cogliere i dettagli dei gesti, della gente, delle strade. E oggi l’opera di una vita viene premiata dall’azienda Leica che lo ha inserito nella sua Hall of Fame.

joel 2