Una nuova funzione di Google Street View permette di visitare i musei troppo lontani


Tramite Google Maps, era già possibile utilizzare la funzione Street View per visitare musei molto famosi, ma purtroppo lontanissimi dall’Italia, come ad esempio lo Smithsonian di Washington o il MOMA di New York. Queste due istituzioni del mondo dell’arte, ad esempio, avevano infatti già stretto una partnership col colosso informatico per permettere agli utenti di entrare virtualmente tra i loro corridoi per una visita.

Ma Google ha deciso di non fermarsi qui.

Proprio da oggi, a seguito di un numero molto grande di ricerche connesse con arte, pittori e opere specifiche, Google ha deciso di arricchire il suo lato culturale, e di dare un ulteriore aiuto agli utenti appassionati all’universo artistico.

Da ora, infatti, non solo sarà possibile visitare virtualmente i musei più belli del mondo, ma sfortunatamente troppo distanti; sarà anche possibile zoommare ad alta definizione sui quadri o sulle statue, e si potranno leggere le informazioni legate alle opere, quelle di solito che stanno scritte accanto al pezzo da esposizione.

Cosa aspettate a volare virtualmente dall’altra parte del mondo?

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!