Entreremo in contatto con gli alieni tra 1500 anni


Per chi spera di essere prima o poi testimone di un incontro ravvicinato con gli extraterrestri gli ultimi mesi non sono stati portatori di buone notizie. Prima alcuni scienziati statunitensi hanno calcolato come l’esistenza di civiltà aliene sia estremamente probabile, ma che difficilmente avremo mai contatti con loro.

w_p9448-f94c6e200ce8d50334486d9a550f87e0rumeurs10a

Un nuovo studio redatto dagli astronomi Even Solomonides e Yervant Terzian combina il paradosso di Fermi con il Principio di Mediocrità di Copernico per dimostrare che non riusciremo ad avere alcun contatto con alieni per altri 1.500 anni. La ragione ha a che fare con la vastità della Via Lattea ed il tempo necessario perché i segnali radio si propaghino attraverso lo spazio.

Negli ultimi otto anni l’uomo ha trasmesso un segnale radio continuo, sperando che qualche forma di vita possa intercettarlo e magari anche decifrarlo. Questo segnale fino ad oggi ha raggiunto ogni stella nell’arco di 80 anni luce dal Sole, toccando circa 8.531 stelle e più o meno circa 3.555 pianeti simili alla Terra. Può sembrare tanto ma in realtà siamo stati ‘ascoltati’ soltanto dallo 0,125 per cento della superficie piana della Via Lattea.

w_espace-faits-galaxie-voie-lactee1

Combinando le equazioni relative al paradosso di Fermi a quelle del principio di mediocrità, gli autori dello studio suggeriscono come la Terra potrebbe ricevere notizie da una civiltà aliena quando approssimativamente metà della Via Lattea sarà stata coperta dai nostri segnali. Il che avverrà, per l’appunto, tra circa 1.500 anni.