Chefchaouen: viaggio nell’incantevole “città blu” del Marocco


Adagiata nel Marocco settentrionale, nella cornice montuosa del Rif, Chefchaouen, chiamata “città azzurra” regala scenari da sogno: piccoli vicoli, pulizia, tranquillità, meravigliose case dipinte di calce blu e bianca, piazze animate ed erte stradine.

Considerata addirittura sacra, l’accesso agli stranieri è sempre stato negato, sino negli anni 50’ quando, finalmente, la città di Chefchaouen si è rivelata al mondo, divenendo una meta turistica molto apprezzata, ma al momento ancora poco conosciuta.

Chefchaouen è un’allegra fusione tra mondo andaluso e mondo marocchino; un felice compromesso che regala un Marocco diverso da quello a cui ci hanno abituati le grandi città imperiali.

suoi abitanti sono gli antichi discendenti di musulmani ed ebrei fuggiti dall’Andalusia alla metà del 1400, arrivati fin qui alla ricerca di un luogo sicuro dove poter ricominciare . Il centro cittadino è la piazza di Uta-al-Hamman, dove si trovano la fortezza e una moschea a base ottagonale. La città nuova, invece, è stata costruita più in basso. Il suo fascino irresistibile non è semplicemente dovuto alla sua posizione arroccata, che la rendeva una roccaforte inespugnabile, essendo essa un vero e proprio gioiello architettonico unico nel suo genere.

sh9

timthumb

Chefchaouen-the-pearl-of-the-Rif-Morocco11

Cats-in-Chefchaouen-the-pearl-of-the-Rif-Morocco

Chefchaouen-the-pearl-of-the-Rif-Morocco10

Chefchaouen-the-pearl-of-the-Rif-Morocco7

Chefchaouen-the-pearl-of-the-Rif-Morocco1

img_1862-900x675

Chefchaouen-2-900x600

minafotos_chefchauen2011-02041-900x602

CITTA-BLU-10-640x427