La calvizie si cura strofinandosi il wasabi in testa, lo hanno scoperto in Giappone


La Kinin, una ditta giapponese produttrice di Wasabi ha annunciato la propria assurda scoperta: strofinandosi la temuta radice in testa, a quanto pare si stimola la crescita del capello tre volte più efficacemente che con i medicinali appositi.

I ricercatori a fare questa scoperta hanno notato che il wasabi contiene una sostanza chimica, nelle sue foglie, che, a contatto con il cuoio capelluto umano, riuscirebbe a risvegliare i follicoli piliferi.

Già in passato erano state fatte ricerche in favore delle proprietà benefiche che il wasabi ha sull’uomo. Si è scoperto infatti che riduce il rischio di formazione di cellule tumorali, stimola la produzione di collagene ed è molto ricco di vitamine. Ecco, ora è utile anche per la calvizie. Insomma, è un elisir dell’eterna giovinezza, a quanto pare.