Blue Whale: il gioco macabro che ha già fatto più di 130 morti


Sembra la storia di un film, invece è tutto vero. 50 giorni di sfide e giochi pericolosi in cui hanno già perso la vita più di 130 adolescenti siberiani. Le prove di questa moderna roulette russa prevedono: guardare film horror per tutto il giorno, auto incidersi il disegno di una balena con il coltello (da qui il nome Blue Whale) e compiere pericolosi percorsi. La prova finale? Gettarsi da un burrone o dall’edificio più alto che si riesce a trovare.
Il tutto viene gestito da un gruppo sul social russo Vkontakte, dove degli squilibrati fanno leva sulle insicurezze degli adolescenti per spingerli a compiere atti macabri che potrebbero portarli alla morte. Il 21enne Phillip Budeikin, sospettato di essere la mente dietro questo macabro gioco, è stato arrestato per incitamento al suicidio.

 

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!