Mobike, il nuovo Bike sharing di Milano con bici che potete prendere e lasciare ovunque


Prendi la bici e la lasci dove vuoi, basta una app. Arriva a ottobre a Milano il nuovo servizio di bike sharing a flusso libero, Mobike, un sistema totalmente automatizzato basato su un’app gratuita per smartphone che consentirà all’utente di visualizzare le bici disponibili (dotate di gps), prenotarle, sbloccarle a inizio utilizzo e bloccarle al termine. E ancora pagare, segnalare guasti e malfunzionamenti. Prendere una bici in affitto costerà 30 centesimi ogni 30 minuti.

Si chiamerà Mobike il nuovo bike sharing a flusso libero, cioè senza stalli, pronto a partire a Firenze (dove è stato presentato anche dal sindaco milanese Giuseppe Sala) e appunto a Milano. Viene dalla Cina e si propone per l’innovazione del flusso libero, che di fatto elimina il problema della localizzazione e manutenzione degli stalli a cui siamo abituati col BikeMi, che comunque resterà in essere con i suoi 24 mila prelievi al giorno di record.

La tariffa iniziale di questo bike sharing sarà di 30 centesimi per mezz’ora di utilizzo, ma in futuro il costo aumenterà a 50 centesimi. Così come nel primo periodo basterà un deposito di un euro, poi diventeranno 50.