A Baltimora, uno studio copre gratuitamente i tatuaggi razzisti dei suoi clienti


Uno studio di tatuaggi di Baltimora, in America nel Maryland, ha deciso di prendere un’iniziativa originale e interessante per combattere l’odio razziale. Il progetto si chiama “Redemption Ink” ed è stato lanciato da Dave Cutlip, uno dei proprietari del famoso studio Southside Tattoo, tramite un post di Facebook di qualche mese fa: il post è diventato virale, la sua idea è stata apprezzata, e in breve il tutto si è trasformato in un’organizzazione no-profit.

Posted by Southside Tattoo on Dienstag, 18. April 2017

 

Dave si offre di coprire gratuitamente i tatuaggi razzisti con altri disegni o frasi, dei clienti che, pentiti della loro scelta infelice passata, si presentino da lui con l’idea di cancellare il vecchio marchio. Cutlip ha raccontato che la domanda per ottenere nuovi tatuaggi sopra i vecchi di stampo razzista sono numerosissime. Il che è un’ottima cosa.

Posted by Southside Tattoo on Dienstag, 18. April 2017