Apple sta cercando psicologi per “dare più personalità” a Siri


Apple ha pubblicato in questi giorni un annuncio di lavoro sul suo sito, un annuncio abbastanza particolare. La compagnia californiana sta cercando ingegneri e psicologi che si occupino di Siri, allo scopo di migliorare la sua “personalità” e la sua capacità di interagire con gli utenti.

Questo il testo dell’annuncio: “Play a part in the next revolution in human-computer interaction. Contribute to a product that is redefining mobile and desktop computing. Create groundbreaking technology for large scale systems, spoken language, big data, and artificial intelligence. And work with the people who created the intelligent assistant that helps millions of people get things done — just by asking. Join the Siri team at Apple.”

Dunque, l’idea è quella di incrementare le capacità linguistiche di Siri di modo che riesca ad “avvicinarsi” ancora di più agli utenti, e riesca a comprendere in maniera più “umana” le loro richieste. Da un recente studio è infatti emerso che il 60% delle richieste provenienti dai proprietari di un iPhone sono articolate come se fossero rivolte ad una persona, e siano di natura tutt’altro che tecnica: molti utenti, a volte per scherzo, a volte sul serio, trattano Siri come si fosse un umano.