Alla Tate Modern è in corso la più grande esposizione di nudi di Modigliani


La più grande collezione di nudi di Modigliani mai vista nel Regno Unito è in corso proprio in questi giorni alla Tate Modern di Londra. “Modigliani. A Unique Artistic Voice,” è il titolo della retrospettiva, una grande mostra curata da Nancy Ireson, Simonetta Fratelli ed Emma Lewis, la più completa che si sia mai vista in Inghilterra, che raccoglie un numero impressionante di sculture, nudi e ritratti. Cominciata il 23 novembre, sarà possibile visitarla fino al 2 aprile 2018.

La retrospettiva raccoglie oltre cento opere che provengono da prestigiose collezioni, tra cui il Philadelphia Museum of Art e il Metropolitan Museum of Art di New York. Punto focale dell’esposizione, nella galleria principale, sono i 12 nudi, tra cui Seated Nude e Reclining Nude, dal Museum of Modern Art di New York, entrambi datati 1917. Questi nudi, mai visti tutti insieme in Inghilterra, costarono l’arresto all’artista nel corso della sua unica mostra personale. “Modigliani ha davvero spinto i limiti oltre e in un certo senso è stato perché si è collegato alla tradizione, ha reinventato la tradizione, ha dimostrato che le donne possono essere presentate come persone con la loro sensualità, con quella fisicità molto presente,” ha detto la curatrice Nancy Ireson. “Nei dipinti c‘è una vera tattilità della pennellata e i soggetti hanno il loro carattere, la loro personalità”.