Un abbraccio lungo 4.000 anni, portato alla luce dagli archeologi


I resti di una madre e di un figlio sono stati scoperti da un gruppo di archeologi, in Cina: i due sono morti avvolti in un abbraccio oltre 4.000 anni fa. Si ipotizza che la madre stesse cercando di proteggere il figlio, ancora piccolo, da un potente terremoto che ha colpito la provincia cinese del Qinghai all’incirca nel 2000 a.C. Il sito archeologico da cui proviene la scoperta che ha fatto il giro del Web, è stata denominata “la Pompei dell’Est“: il terremoto infatti causò in quell’occasione anche una violenta esondazione del Fiume Giallo di tutta l’area circostante, situata più precisamente nella Cina centrale. I paesi lì intorno, le abitazioni, i campi coltivati furono sommersi da acqua, fango e detriti, e scomparvero, insieme a tutta la popolazione lì residente.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!