Il 2 agosto avremo finito le risorse della Terra


Il 2 agosto sarà l’Earth Overshoot Day, cioè il giorno in cui la popolazione mondiale avrà già consumato tutte le risorse terrestri – frutta e verdura, carne e pesce, acqua e legno – disponibili per il 2017 e così inizia a sovrasfruttare il pianeta.

È il Global Footprint Network, un’organizzazione di ricerca internazionale, a calcolare la giornata, che ogni anno occorre prima poiché aumentano i consumi mondiali di natura. Nel 2015 è stata celebrata il 13 agosto, nel 2016 l’8 agosto mentre nel 2000 fu a fine settembre.

L’arrivo in anticipo di un giorno così importante per la salute della Terra dovrebbe far riflettere: vent’anni fa l’Earth Overshoot Day è stato il 10 ottobre, nel 1975 era il 28 novembre, nel 1970 il 23 dicembre.

Ciò che offre il pianeta non basta a soddisfare i bisogni, sempre crescenti, della popolazione globale: secondo il report, se vivessimo tutti come gli americani, avremmo bisogno di prelevare le risorse naturali di almeno 4,8 pianeti e se tutti avessimo lo stile di vita degli australiani ne servirebbero almeno 5,4. Se la popolazione globale vivesse come gli italiani, ci sarebbe bisogno di 2,7 Terre. Per soddisfare la domanda degli italiani con le sole risorse nazionali, invece, ci vorrebbero 4,3 Italie.