A 15 anni scopre una città Maya nascosta nella giungla del Messico


Questo appassionato ha trovato un’importante città Maya nel cuore della giungla del Messico. Il sito storico battezzato «K’ÀAK’ CHI’» dall’adolescente si trova in un posto inaccessibile, ed la scoperta è stata frutta di un lavoro di 3 anni.

XVMdb1daf72-1538-11e6-b02e-27593212382e

William Gadoury ha analizzato quasi 20 costellazioni Maya ed ha capito che le forme stellare corrispondevano alla posizione di varie città maya, 117 per essere precisi. «Non capivo perché i Maya avevano costruito le loro città lontano dai fiumi, in terreni poco fertili o nelle montagne, c’era un’altra spiegazione e visto che adoravano le stelle, ho pensato di verificare questa ipotesi».

Alcune immagini satelliti rivelano una trentina di costruzioni Maya nelle coordinate indicate dal giovane. Analizzando la 23esima costellazione, con tre stelle, l’adolescente si ritrova però soltanto due città repertoriate nella zona. “Ho condiviso la mia scoperta con la NASA che mi ha mandato numerose foto satellite”. È stato confermata la presenza di una piramide e di altre numerose strutture dal team di ricerca che ha poi invitato a visitare il luogo e ad aggregarsi alla spedizione.