Un fotografo ebreo aveva nascosto queste stupende fotografie per paura che i nazisti le trovassero, ora sono esposte in un museo


Nell’inverno del 1944, proprio negli anni dell’Olocausto, il fotografo ebreo Henryk Ross ha sotterrato una scatola che conteneva numerose fotografie dell’epoca, per impedire ai nazisti di trovarle. Quasi un anno dopo, le ha ritrovate dove le aveva nascoste e le incredibili immagini tutt’oggi rappresentano una preziosa testimonianza di quell’epoca.
Henryk Ross, nativo di Łódź, era un fotografo sportivo quando nel 1939 le forze tedesche invasero la sua città, da allora si mantenne scattando foto per il dipartimento delle statistiche nazista. Parallelamente a questo lavoro, ha rischiato la vita per documentare la vita nelle strade e nei ghetti di Łódź, ma avendo paura di essere deportato finì per nascondere queste preziose immagini. Le foto, ritrovate dallo stesso Ross nel 1945, oggi sono esposte presso la Art Gallery of Ontario, in Canada.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!