Un appassionato di viaggi si tatua tutti i Paesi del mondo che visita


Dopo aver avuto la giusta ispirazione vedendo una ragazza, in Thailandia che aveva una piccola mappa tatuata sulla spalla, e che gli spiegò che si faceva tatuare un puntino rosso su ogni nazione visitata, Bill Passman, allora avvocato, decise di fare lo stesso. L’uomo è infatti conosciuto per essersi tatuato una grande mappa del mondo, in cui colora, di volta in volta, i Paesi che visita, con l’obiettivo di girarli tutti.

“Volevo trovare il modo di esprimere la mia passione per il viaggio”, ha raccontato. “Così mi sono fatto tatuare una mappa sulla schiena per tener traccia di tutti i luoghi visitati. Per ora la nazione più dolorosa da colorare è stata la Russia: è il paese più grande di tutti e dopo averlo visitato ci sono volute sei ore di pura sofferenza per colorarlo.”

Bill Passman ha oggi 62 anni e ha visitato più di 80 paesi nei sette continenti. Il suo preferito: “Il Guatemala è il mio posto preferito, è una nazione dove c’è una primavera infinita. Amo anche la Nuova Zelanda e il Nepal, così come tutti i luoghi dove ci sono le montagne. Non mi è piaciuto il Vietnam, perché tutte le persone che ho incontrato hanno provato a fregarmi. Ma sicuramente in futuro gli darò un’altra possibilità, stavolta viaggiando lontano dalle zone turistiche”.

Il suo giro del mondo non è completo, così come il suo tatuaggio. Ora, gli mancano circa dieci nazioni da riempire, sulla sua schiena, ma quando porterà a termine la sua missione, Bill Passman non smetterà di viaggiare: “Tornerò a casa ogni anno al massimo per un mese, giusto per salutare i nipoti di oggi e quelli che ci saranno un domani. Il mio piano è di viaggiare per la maggior parte del tempo che ho da vivere. Il mio wanderlust non ne vuole sapere di passare!”