Lacoste: via il coccodrillo al suo posto degli animali in via d’estinzione


Durante la sfilata di Parigi il 28 Febbraio, Lacoste decide di rinunciare al suo famoso coccodrillo per una causa zoologica. Il famoso coccodrillo verde, il soprannome del fondatore nel 1929 dell’azienda il tennista Renè Lacoste, sarà sostituito per un numero limitato di magliette polo, 1.775, che porterà il simbolo di 10 animali a rischio estinzione.

L’iniziativa di beneficenza sostiene l’organizzazione “Save Our Species”. Comprare queste magliette, però, potrebbe essere un problema: sono state vendute quasi tutte in poche ore subito dopo l’inizio della sfilata di Lacoste alla settimana della moda di Parigi, il costo era di 150 euro (sono le classiche polo che il tennista francese portava negli anni 30).

Non è casuale nemmeno il numero limitato delle polo, infatti è il numero di esemplari della specie ancora presenti in natura:ad esempio ci sono solo 30 icone della focena del Golfo di California e 231 dei condor della california ecc..